MOBILITA'  INTERNAZIONALE

                                              Il viaggio non soltanto allarga la mente: le dà forma.
                                                                          Bruce Chatwin

SPORTELLO MOBILITA' INTERNAZIONALE 

L'attuale diversità sociale, linguistica e culturale che coinvolge tutti gli Stati membri, rende necessaria la creazione di competenze trasversali quali quelle interculturali, sociali e civiche e linguistiche, per favorire l'integrazione ed il confronto tra le diverse realtà europee ed extraeuropee: questa esigenza risulta infatti imposta dalla Società Multiculturale, che si è andata consolidando negli anni e che ormai coinvolge tutti i cittadini e soggiornanti negli Stati Membri.  L'obiettivo principale dello sportello è il raggiungimento di un ampio bacino di utenza formato dai possibili fruitori degli scambi, per creare una rete internazionale che partecipi attivamente allo sviluppo di un senso di cittadinanza e di identità Europea, coinvolgendo i giovani locali nelle attività di scambio con le organizzazioni giovanili di diversi Paesi UE, al fine di promuovere attività di cooperazione e mobilità in grado di incentivare il dialogo tra i ragazzi, incrementando la diffusione e lo scambio di buone pratiche fra i fruitori ed agevolandoli nell'accesso al mercato del lavoro.

CONTATTACI PER INFO!

CHANGING LIVES, OPENING MINDS.

SCAMBI GIOVANILI

Se sei un giovane tra 13 e 30 anni hai l'opportunità di realizzare scambi giovanili con giovani provenienti da altri Paesi.

Per partecipare non è possibile agire a titolo individuale, ma è necessario che a presentare il progetto di scambio all'Agenzia Nazionale per i Giovani sia un'associazione, un ente locale o un gruppo informale di giovani.

Uno scambio di giovani consiste nell'incontro tra due o più gruppi di ragazzi di Paesi diversi per affrontare insieme un tema comune. All'interno di un periodo minimo di 5 giorni e massimo di 21, i partecipanti hanno la possibilità di scambiare idee, confrontarsi, acquisire conoscenze e coscienza di realtà socio-culturali diverse tra loro.

Lo scambio avviene solitamente nel Paese del promotore che presenta il progetto.

VIENI A SCOPRIRE COME PARTECIPARE! 


CORSI DI FORMAZIONE

Nell'ambito della KA1 - Mobilità degli individui - è possibile realizzare progetti di formazione e messa in rete degli operatori attivi nel campo dei giovani e delle organizzazioni giovanili, in inglese youth workers.

Per partecipare non è possibile agire a titolo individuale, ma è necessario che a presentare il progetto di mobilità all'Agenzia Nazionale per i Giovani sia un'associazione, un ente locale o un gruppo informale di giovani.

Per i partecipanti a progetti sostenuti da tale Azione non sono previsti limiti di età.

Obiettivo è promuovere la qualità delle strutture di supporto per i giovani, offrire sostegno a chi lavora nel settore della gioventù e alle organizzazioni giovanili, promuovere lo scambio di pratiche educative a livello internazionale, migliorare la qualità del Programma.

Otto sono le attività che si possono realizzare con i progetti:

  • Job shadowing
  • Visita di fattibilità
  • Incontro di valutazione
  • Visita di studio
  • Seminario
  • Attività di costituzione di partnership
  • Corso di formazione
  • Messa in rete

VIENI A SCOPRIRE COME PARTECIPARE! 

TIROCINIO PROFESSIONALIZZANTI - INTERNSHIP 

Al momento siamo attivi come organizzazione di hosting. 

2017, 31 Agosto/2 Dicembre: GALEUROPA 2017            Finanziato dal Fondo Sociale Europeo -FSE, Governo Regionale Xunta de Galizia 

Ruolo: Coordinamento, formazione linguistica, tutoring  Attività: programma transnazionale di mobilità - finanziato dal Fondo sociale europeo e dall'iniziativa per l'occupazione giovanile per 7 giovani con tre obiettivi generali: 

1.- Ridurre la disoccupazione giovanile migliorando l'istruzione e l'occupabilità                                                                              2.- Facilitare l'occupazione nei paesi dell'UE.                              3.- Migliorare le competenze professionali e personali dei partecipanti.

Servizio Volontario Europeo - SVE

Il Servizio Volontario Europeo - SVE offre ai giovani tra i 17 e i 30 anni l'opportunità di svolgere un'attività di volontariato in un Paese del programma o al di fuori dell'Europa, per un periodo che va da 2 a 12 mesi, impegnati come "volontari europei" in progetti locali in vari settori o aree di intervento: cultura, gioventù, sport, assistenza sociale, patrimonio culturale, arte, tempo libero, protezione civile, ambiente, sviluppo cooperativo, ecc.

Lo SVE costituisce un'esperienza di apprendimento interculturale in un contesto non formale, promuovendo l'integrazione sociale e la partecipazione attiva dei volontari coinvolti. Attraverso questa esperienza i giovani hanno l'opportunità di entrare in contatto con nuove culture, esprimere solidarietà verso gli altri e acquisire nuove competenze e capacità utili alla loro formazione personale e professionale.

PROGETTI  INTERNAZIONALI

2019, 4/7 APRILE - THE POWER OF LEARNING MOBILITY (Ostende Belgio)

Nel giugno 2017 sono stati definiti alcuni principi guida utili a conferire qualità ai progetti di mobilità. Se n'è occupata la Piattaforma europea per la mobilità per l'apprendimento -European Platform on Learning Mobility (EPLM), nell'ambito del Partenariato nel settore della gioventù tra la Commissione europea e il Consiglio d'Europa, che ha coordinato un processo per l'elaborazione di una Carta sulla qualità dei progetti di mobilità per l'apprendimento.

La mission dell'EPLM è quella di impegnarsi nel miglioramento, nella conoscenza, nella visibilità e nel riconoscimento della mobilità per l'apprendimento nel settore della gioventù. Con questo obiettivo, nel 2016 l'EPLM ha lanciato un invito a partecipare ad una consultazione pubblica sull'attuale bozza di Carta europea sulla qualità nella mobilità per l'apprendimento nel settore della gioventù. La consultazione è stata indirizzata ai giovani che hanno partecipato ad attività di mobilità per l'apprendimento (scambi di giovani, SVE, tirocini, soggiorni scolastici), ad operatori giovanili e organizzatori di progetti, a ricercatori, responsabili politici, Agenzie nazionali.

Obiettivi delle linee guida
La mobilità per l'apprendimento viene sempre più utilizzata come strumento pedagogico sia in contesti formali che non formali e la qualità acquisisce un peso determinate, poiché garantisce il miglioramento dei risultati e facilita i processi di riconoscimento. L'obiettivo è quello di offrire un'esperienza di mobilità che sia significativa per tutti i giovani e non solo per i più privilegiati e i più intraprendenti.
Nell'ambito dell'EPLM, la mobilità per l'apprendimento è definita come "mobilità transnazionale intrapresa per un periodo di tempo, organizzata in modo consapevole a scopo educativo e per acquisire nuove competenze o conoscenze".

2014 - STUDY VISIT "Explore Youth Initiatives in Palestine" (Ramallah, Palestina) Progetto Finanziato da EuroMed - Salto Youthnet 

Percorsi di imprenditoria sociale attraverso l'esperienza di iniziative di giovani palestinesi atte a sviluppare occupabilità e sostenibilità; invitare a riflettere sul lavoro degli youth worker  come "fornitore" di competenze nell'imprenditoria giovanile; capacity building con i paesi dell'area mediterranea attraverso lo sviluppo di progetti a lungo termine.

Paesi: Palestina,Spagna, Slovakia, Italia,Turchia, Albania, Giordania,Marocco.

2014,4/8 Ottobre: EUROMED Trainers' Forum D.O.C.- T.E.A.M (Venezia, Italia) Progetto finanziato dalla Commissione Europea Erasmus + Direzione Generale Istruzione e Cultura. 

Organizzatori: Agenzia Nazionale Italia, Salto Youth EuroMed (SALTO), Agenzia Nazionale Turchia 

3 giorni di condivisione per riflettere e sviluppare l‟attualità del framework dell‟Euromed; le competence dei  trainers/multipliers; nuovi concetti specifici degli strumenti EuroMed e le idee progettuali dei partecipanti. 

Presentazione del manuale "People Beyond Nations". 

Paesi: Algeria, Marocco, Palestina, Egitto, UK, Polonia, Italia, Spagna, Tunisia, Turchia, Francia, Netherlands, Germania, Israel, Jordan, Lettonia, Belgio FL, Libano, Bulgaria.

SPORTELLO DI MOBILITA' INTERNAZIONALE