PUT YOURSELF IN FEMALE SHOES

È il 25 novembre 2012 quando, durante la "Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne", risuona solenne un monito, quello del Segretario Generale delle Nazioni Unite: il messaggio è rivolto sia a tutti i governi, affinché pongano in essere azioni concrete, quanto ai popoli, perché contribuiscano a rimuovere quella che più volte è stata definita come cultura della discriminazione di genere.
Dalle parole di Ban Ki-moon, dunque, ha tratto ispirazione "Put yourself in female shoes ", progetto dell'associazione Arciragazzi di Portici: finanziato dalla Commissione Europea, vede la partecipazione di giovani rappresentanti della Lettonia (dal gruppo Desirous of freedom) e della Turchia (dall'Università di Hakkary) che, unitamente ai volontari italiani, si sono impegnati a svolgere svariate attività sul territorio del Comune vesuviano, dal 2 al 9 marzo 2014.
L'obiettivo manifesto del progetto è quello di affrontare la tematica della discriminazione su due binari, oggi quanto mai complementari, il locale e il globale, nonché da diverse angolazioni, in particolare quella religiosa e quella socio-politica. Confronto interculturale e sensibilizzazione della comunità locale andranno di pari passo: il fine ultimo sarà quello di contrastare stereotipi e pregiudizi che, agendo in maniera silente, sono ancora tra le principali cause degli atti discriminatori nei confronti delle donne.
Proprio l'08 Marzo a Portici si terrà l'evento più atteso, quello da cui prende appunto nome l'inziativa "Put yourself in female shoes". Dalle 10 alle 13 il Piazzale Brunelleschi verrà animato dai giovani dell'Arciragazzi coordinati da Rosaria Cugia, Presidente della Lenhor, nel corso dell'evento ci sarà l'intervento dell' Assessore alle Pari opportunità e Intercultura Stefania Adele Scarano.
Al grido di «L'indifferenza rafforza la violenza! » si cercherà di raccogliere in una piazza i volti e le storie della violenza e della vita quotidiana, storie di donne raccontate dalle donne e non solo, affinchè non siano mai più considerate un oggetto, ma soggetti con dignità autonoma.
Di seguito le attività che si svolgeranno durante l'evento dell'8 marzo:
- mostra fotografica;
- voci femminili in concerto;
- il live degli Hyes Attis;
- le donne interpretano le donne;
- il "Burka" rivisto;
- incontro con i servizi al femminile presenti sul territorio 
- "DONNE" , il percorso della donna attraverso l'arte;
- "SCUOLA!" : esposizione dei lavori realizzati negli Istituti scolastici coinvolti nel progetto (a livello locale ed internazionale);
- spazio animazione bimbi;
- flash mob "One billion raising" per la chiusura finale dei lavori.

Patrocinati da:
Comune di Portici, AICCRE, "Città del monte"
Scuole e Associazioni coinvolte:
Istituto Comprensivo 3 "Don Peppe Diana" (Portici); Riga Secondary School No. 84 (Riga,Lettonia); Università di Hakkari (Hakkari, Turchia); Mamme Vulcaniche,Informagiovani Portici; One Billion Raising; Hyes Attis ;  Sportello Immigrati Portici; Risorsa Donna (Sportello d'ascolto donna,Portici).

Ufficio stampa
RICCI COMMUNICATION
Artistic&cultural events

https://lnx.whipart.it/news/9688/Female-arciragazzi-portici.html

2014 - PUT YOURSELF IN FEMALE SHOES Progetto finanziato dalla Commissione Europea - Direzione Generale Istruzione e Cultura.

Lo scambio basato sull‟articolo 23 de "La carta dei diritti fondamentali dell‟Unione Europea": uguaglianza tra uomo e donna deve essere assicurata in tutte le aree,inclusi il lavoro e la paga. PYFS tratterà le discriminazioni a livello locale e globale. Una veduta panoramica tutta al femminile attraverso i media,la religione,posizione politico-sociale e attraverso la violenza con uno sguardo alle influenze della globalizzazione che oggi giorno richiede l‟attiva partecipazione dei giovani in una dimensione non solo a livello politico locale in favore delle donne ma anche a livello Europeo e Internazionale. I partecipanti saranno gli ambasciatori attivi dell‟uguaglianza di genere in una scuola locale dove,attraverso dei video cartoni,interagiranno con i bambini e teenager. L‟evento pubblico ha previsto l'inserimento del flash mob: One Billion Rising e Shannara ha curato la stesura delle relazioni presenti nel manuale e relative all'abuso e alle case famiglia per minori di sesso femminile. 

 Paesi: Italia, Lettonia, Turchia

Deliverables: "Manuale di sopravvivenza per le donne" pubblicato da Salto Youth net a livello Europeo e su Academia.Edu.